Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 29 Giu 2010 in Attualità locale, Politica e società

Elezioni al Monastero di Santa Chiara a Nazareth

election_126

Lunedì 28 giugno 2010 si sono svolte le elezioni canoniche regolari della Comunità delle Suore Clarisse di Nazareth per eleggere l’Abbadessa, la Vicaria e la Discreta. Suor Françoise de  la Vierge è stata confermata Abbadessa, mentre per Vicaria è stata rieletta suor Marie Epiphanie  e come Discreta è stata eletta, per la prima volta, suor Marie Aimée, suora esterna. Mabrouk. Hanno partecipato al voto le nove suore con diritto di voto attivo su dieci di cui è formata la Comunità.

Hanno assistito canonicamente, seguendo il cerimoniale delle elezioni, il vescovo Giacinto- Boulos Marcuzzo, Vicario patriarcale per Israele, padre  Stéphane Milovich, Segretario custodiale e delegato patriarcale per questo monastero, quale primo scrutatore e padre Pedro Tomè, cappellano del monastero, come secondo scrutatore.

Le elezioni si sono svolte in un clima molto spirituale, sereno e fraterno, reso ancora più bello, semplice e solenne da un cerimoniale molto antico in cui si mescolano voti, preghiere, canti ed esortazioni.

Questo momento forte della vita del monastero era stato preceduto dalla visita pastorale del vescovo Marcuzzo e dalla visita  di padre Milovich, superiore delegato. Al termine, dopo il canto del Te Deum, durante il quale le suore si presentano all’Abbadessa per darle l’abbraccio di pace, sono stati scritti ufficialmente  i risultati sull’antico registro storico del monastero, che riporta tutte le elezioni, e sono state bruciate tutte le carte utilizzate per le votazioni.

Con la benedizione del Vescovo, tutti si sono spostati dalla cappella alla sala capitolare per un momento di condivisione, di gioia francescana e congratulazioni fraterne.

election_129

È noto che il monastero di Santa Chiara di Nazareth è stato fondato nel 1885 dal Monastero di Paray-le-Monial e ha generato a sua volta quello di Gerusalemme. Si ricorda anche che il monastero custodisce gelosamente la memoria del beato Charles de Foucauld che ha vissuto qui tre anni, assolutamente decisivi per il resto della sua vita e la sua spiritualità. Motivo per cui molti pellegrini, visitano questo monastero costruito sulla collina del Tremore.

Ciò che le Suore si augurano ardentemente, e noi con esse, è che arrivino delle nuove vocazioni o che delle nuove sorelle si uniscano loro per continuare a Nazareth la meravigliosa missione di vita contemplativa vissuta dalla Santissima Vergine Maria.

+ Mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo