Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 10 Mag 2013 in Attualità locale, Politica e società

Il Gran Mufti di Gerusalemme arrestato dalla polizia israeliana


Comunicato
: il Patriarcato latino di Gerusalemme condanna l’arresto del Gran Mufti di Gerusalemme – lo sheikh Mohammed Hussein – avvenuto oggi, mercoledì 8 maggio 2013, giorno del Jerusalem day (con il quale Israele celebra l’anniversario della conquista della città durante la guerra dei sei giorni).

Il Patriarcato condanna anche l’interrogatorio che il Gran Mufti ha subito da parte della polizia (il Mufti è stato liberato dopo sei ore di fermo), precisano che lo sheikh Mohamed Hussein è un uomo di pace e gode di un grande rispetto da parte di cristiani e musulmani.

Il suo arresto è un insulto a tutti i musulmani di Gerusalemme e della Terra Santa di cui è il principale capo religioso per eccellenza.

Il Patriarcato condanna anche tutte le provocazioni che hanno ieri, 7 maggio, condotto ai disordini a Gerusalemme e che hanno dato luogo a degli scontri nelle vicinanze della moschea Al-Aqsa che sovrasta il Muro del pianto.