Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 22 Gen 2015 in Luogotenenze, News, Ordine del Santo Sepolcro

Visita di mons. Shomali ai Cavalieri di Sardegna

Visita di mons. Shomali ai Cavalieri di Sardegna

ChevaliersSardaigneITALIA – In viaggio in Sardegna per partecipare a un colloquio interreligioso, su invito dei vescovi della regione e della Luogotenenza di Sardegna, mons. William Shomali ha approfittato dell’occasione per rendere visita ai Cavalieri nella giornata di domenica 18 gennaio. Un incontro caloroso e e un interessante momento di scambio sull’attualità bruciante del Medio Oriente.

Mons. Shomali ha avuto la gioia di rincontrare il Luogotenente S.E. Dr. Efisio Luigi Aste, oltre che numerosi Cavalieri e Dame di Sardegna, soprattutto di Sassari.

Questa intensa giornata di incontro è cominciata con una messa parrocchiale solenne, in una chiesa gremita da una assemblea fervente. Erano presenti il vescovo emerito di Nuoro, mons. Pietro Meloni e mons. Edmond Ferhat, arcivescovo di Biblos e nunzio emerito in Libano.

Nell’omelia, il Vescovo ha parlato della vocazione, della chiamata di Dio all’uomo. Ai Cavalieri e alle Dame riuniti, non ha mancato di sottolineare che “aiutare la Terra Santa è una vocazione, così come vivere in Terra Santa è una vocazione e un privilegio”. Mons. Shomali ha anche invitato i presenti a recarsi in Terra Santa in pellegrinaggio, ricordando ancora una volta come, per i pellegrini, la Terra Santa sia sicura a dispetto dell’attualità descritta dai media: “l’itinerario dei pellegrini non presenta alcun rischio” ha affermato.

Dopo la messa erano stati organizzati una conferenza e un incontro. Un momento di scambio arricchente durante il quale Cavalieri e Dame hanno potuto porre molte domande sulla situazione della Chiesa in Terra Santa e sulle tensioni in Medio Oriente. Mons. Shomali ha sottolineato che “le relazioni con l’Islam in Terra Santa sono buone”. Interrogato sulla violenza che infuria in Siria e in Iraq, il Vescovo ha invitato i fedeli a ” guardare sempre più lontano degli avvenimenti immediati”. Non ha esitato a evocare al riguardo una ” situazione apocalittica dove sono all’opera le forze del male. La Vittoria totale comunque appartiene alla Verità, a Dio e alla sua Chiesa”.

La giornata di è conclusa con una agape in un clima fraterno. Mons. Shomali è rientrato in Terra Santa il giorno seguente, con la speranza di accogliere presto a Gerusalemme i Cavalieri di Sardegna.

Myriam Ambroselli

Sardaigne1.jpgSardaigne2.jpgSardaigne3.jpgSardaigne4.jpgSardaigne5.jpgSardaigne6.jpg
Sardaigne1.jpgSardaigne2.jpgSardaigne3.jpgSardaigne4.jpgSardaigne5.jpgSardaigne6.jpg