Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 24 Feb 2015 in Diocesi, Feste, Notizie della diocesi, Vita liturgica

Festa della Cattedra di san Pietro a Tiberiade

Festa della Cattedra di san Pietro a Tiberiade

TIBERIADE – Il 21 febbraio, a Tiberiade, è stata celebrata la festa della Cattedra di san Pietro con la partecipazione di numerosi fedeli. Questa festa, fissata dalla Chiesa sulla base di una tradizione romana dei primi secoli, ricorda il magistero supremo di Pietro. La cattedra – cioè la sede del vescovo – rappresenta simbolicamente la sua autorità e il suo “magistero”; cioè il suo insegnamento evangelico nella successione apostolica. Questa sede fu dapprima il Cenacolo stesso, poi Antiochia, e infine Roma dove, col martirio, san Pietro ha concluso la sua corsa al servizio del Vangelo.

Sabato 21 febbraio un bel sole ha rallegrato i numerosi fedeli giunti per celebrare la festa della Cattedra di Pietro a Tiberiade. L’assemblea, composta in buona parte da fedeli della Galilea (incluso DSCN1466-300x225un bel gruppo da Nazareth), da sacerdoti, seminaristi, religiose e religiosi oltre alcuni ospiti di riguardo giunti dall’estero, si è riunita attorno a mons. Marcuzzo e al parroco, padre Giuseppe Nardi.

I fedeli hanno cominciato a riempire la chiesa fin dal mattino presto. La celebrazione, molto gioiosa, ha lasciato spazio a ogni gruppo di fedeli delle diverse lingue: inglese, ebraico, arabo, tagalog, tamil, russo, spagnolo e francese. I canti sono stati animati dai membri della Koinonia san Giovanni Battista con l’aiuto di Luna e Luda, giunte da Haifa. La messa si è conclusa con una preghiera per il Papa attorno alla statua di san Pietro e col canto del “Christus vincit”, proclamazione della Onnipotenza di Cristo e del desiderio di camminare sui suoi passi dietro a Pietro.

DSCN1460-300x225La celebrazione eucaristica è stata seguita da un abbondante pranzo preparato con amore dalla comunità Koinonia e dalla famiglia Nimmer. Il pranzo, dopo la preghiera e il raccoglimento, ha rappresentato un tempo di incontro e di dialogo molto apprezzato.

S.M.