Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 12 Mar 2015 in Diocesi, Notizie delle comunità religiose

Giuseppe Giorgis, esempio per i salesiani in Terra Santa

Giuseppe Giorgis, esempio per i salesiani in Terra Santa

NAZARETH – È morto a Nazareth, il 3 marzo 2015, all’età di 79 anni il padre salesiano Giuseppe Giorgis. Malato da tempo, continuava a condurre nella sua comunità uno stile di vita quasi normale. La sua morte improvvisa e silenziosa, dopo aver consumato il pasto serale, è stata una sorpresa per tutto il mondo salesiano e ha suscitato grande emozione, soprattutto tra i giovani che lo amavano e lo stimavano.

Giuseppe Giorgis nasce a San Benigno di Cuneo (Piemonte) nel 1936. Frequenta la scuola di Mirabello dove, sedotto dalla figura di Don Bosco, si appassiona alla comunità dei salesiani. Emette la professione religiosa nel 1955, e prosegue gli studi filosofici ad Aleppo (Siria) e a Houssoun (Libano). A Beirut compie il suo praticantato pastorale. Passa poi per i suoi studi teologici (1962-1966) a Cremisan (Beit Jala, Palestina), quando viene ordinato sacerdote a Gerusalemme dall’allora patriarca Giacomo Beltritti, originario anche lui della provincia di Cuneo. Dotato di molto talento musicale e canoro, ha conseguito il Diploma di maestro di coro e composizione a Gerusalemme nel 1972.

Da sacerdote salesiano, ha trascorso quattordici anni presso la scuola di Betlemme come catechista, consigliere, sacerdote e direttore. Dal 1982 al 1985 è stato consigliere della scuola di Nazareth. È stato nominato successivamente ad El-Houssun (Libano), a Zeitun (Egitto), a Cremisan (2002-04) e a Ratisbona – Gerusalemme (2004-05), in qualità di direttore del seminario di filosofia e teologia. Nel 2005 è stato nominato parroco a Istanbul, e nel 2010 consulente e direttore di Beit Jemal. Nel mese di agosto 2014, già indebolito dal tumore, ha ricevuto la sua ultima destinazione a Nazareth, dove, tra le altre cose, amava seguire e promuovere il canto e la musica.

Descritto come il confratello ideale, amava la vita di preghiera personale e comunitaria spendendosi con generosità per risolvere eventuali incomprensioni e difficoltà.

La messa funebre è stata celebrata il 6 marzo nella chiesa di Gesù Adolescente a Nazareth dal patriarca emerito di Gerusalemme, mons. Michel Sabbah. In questo addio, sono stati scelti molti brani composti dallo stesso padre Giorgis. Numerosi religiosi, insegnanti, studenti della scuola secondaria e fedeli di Nazareth hanno partecipato alla Messa da Requiem del loro caro Abuna Yussef. Don Giorgis è stato sepolto nel cimitero dei salesiani di Cremisan.

Testo dal nostro inviato a Nazareth. Foto A.K.