Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 9 Apr 2015 in Diocesi, Notizie della diocesi, Parrocchie in Israele

Campo di Pasqua 2015 delle parrocchie ebreofone

Campo di Pasqua 2015 delle parrocchie ebreofone

BEIT JEMAL – Da domenica 5 a mercoledì 8 aprile, 82 membri delle parrocchie ebreofone di Israele hanno partecipato a un soggiorno di Pasqua presso il monastero di Beit Jemal.

È ormai una tradizione che dopo avere celebrato le festività in famiglia, la domenica di Pasqua i bimbi salutino i loro genitori e vadano al monastero salesiano di Beit Jemal, nei pressi di Beit Shemesh, per il campo di Pasqua. Quest’anno il numero dei partecipanti ha segnato un record: 15 adulti assistenti, 12 ragazzi del gruppo giovani “Fiori del Deserto” e ben 55 bambini dalle diverse parrocchie.

Attorno al tema della Pasqua, ogni giorno, i bimbi hanno goduto delle diverse attività proposte dal campo: laboratori di religione, d’arte, di danza, giochi, sport e primo soccorso. Ogni giorno hanno partecipato alla preghiera del mattino, alla messa, ai tempi liberi, a un film nel pomeriggio oltre a tempi di silenzio e di raccoglimento. I laboratori di religione si sono concentrati sul Triduo pasquale appena trascorso, grazie a tre icone: la Cena, la Crocefissione e la Resurrezione. Nei laboratori di arte, i bambini hanno preparato un ricordo di Pasqua da regalare ai genitori.

Siamo molto riconoscenti ai padri salesiani per la loro accoglienza calorosa e ad “Aiuto alla Chiesa nel Bisogno” per il contributo economico a favore di questo soggiorno dei bambini cattolici ebreofoni.

Fonte: Vicariato San Giacomo per i Cattolici di lingua ebraica in Israele