Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 21 Apr 2015 in Progetti

Ristrutturazione delle case a Madaba: testimonianza di solidarietà cristiana

Ristrutturazione delle case a Madaba: testimonianza di solidarietà cristiana

MADABA – Nella città vecchia di Madaba in Giordania, molte famiglie cristiane, che vivono in situazioni precarie in vecchie case diroccate, hanno un urgente bisogno di rinnovamento. Il Progetto «Rinnoviamo le casa» ha generato una straordinaria solidarietà tra cristiani locali e ha permesso di aiutare le famiglie povere attraverso il pieno ripristino del loro habitat, grazie alle donazioni dei benefattori di Madaba e di volontari. Questo permette di migliorare le condizioni di vita, ma soprattutto di alimentare la speranza e l’amore, come spiega in questa testimonianza Reem Sawalha, iniziatrice del progetto.

«… perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio»
(Lc 6, 38)

Ricostruire insieme è molto più semplice di quello che pensiamo!

Come cristiani, conosciamo ogni giorno sfide così grandi da richiedere solidarietà per affrontarle e superarle.

Ho ricevuto una borsa di studio per andare all’università e studiare design. Dato che anche io volevo aiutare le famiglie bisognose che sono state meno fortunate di me e devono affrontare condizioni di vita difficili, ho pensato di portare loro il mio aiuto.

Siamo testimoni e attori dell’amore e dell’armonia che Cristo nostro Signore ci ha dato con queste parole: Vi è più gioia nel dare che nel ricevere.

Poco ci vuole per riaccendere la speranza, contribuendo al benessere della società.

Io dirigo una piccola impresa di decorazione per interni e ho la possibilità di realizzare molti progetti in case in Giordania. Ho acquisito anche una certa esperienza in undici anni nel campo della gestione, consulenza e realizzazione di interni. La mia squadra è stata molto interessata all’idea di estendere la nostra esperienza ad altri progetti rivolti al miglioramento delle condizioni abitative e all’idea del DIY (Do It Yourself = fai da te) per i lavori di ristrutturazione.

Attraverso il progetto «Rinnoviamo le casa», ci siamo impegnati a migliorare la vita delle famiglie cristiane in modo da dissipare le tendenze di immigrazione e per mantenere una presenza cristiana in Terra Santa. Ci sforziamo di sostenere le famiglie più svantaggiate e di migliorare le condizioni di vita delle persone disabili, degli orfani, delle famiglie più povere e degli anziani.

La nostra ricerca prevede uno studio compiuto dal Comitato di fraternità che utilizza numerose tecniche di analisi, quali:

1) L’ambiente delle persone interessate

2) La loro salute

3) La loro situazione finanziaria.

Il parroco ha aiutato le famiglie a completare un questionario completo.

Abbiamo implementato questo metodo per essere noi stessi in grado di analizzare la situazione delle famiglie segnalate nel bisogno, e andarle quindi a visitare nella loro casa. Così abbiamo potuto raccogliere i fondi necessari per ogni realizzazione del progetto.

Durante queste visite, abbiamo incontrato famiglie che devono affrontare situazioni molto difficili, che impediscono loro di vivere, di studiare o lavorare normalmente e quindi di migliorare la loro situazione finanziaria. Il cattivo stato della loro salute è spesso la conseguenza di queste condizioni di vita. C’era, per esempio, il marito di una donna affetta da patologia neuro-degenerativa, costretto a rimanere a casa e con difficoltà di movimento. La loro figlia era affetta da una malattia infantile paralizzante. In un’altra casa, abbiamo incontrato un padre con problemi cardiaci e il figlio, con parziale paralisi cerebrale. In un’altra casa ancora, una donna anziana sola sofferente di paralisi delle articolazioni.

I vantaggi delle ristrutturazione delle case sono innumerevoli: permettono a tutti di vivere in un ambiente migliore per la loro salute, e non in precarie condizioni di abbandono e povertà che conducono alla disperazione.

Crediamo che sia la nostra missione di fornire un sostegno a chi è nel bisogno, crediamo nel diritto di tutti a vivere in condizioni di vita sana. E così abbiamo scelto di vivere in solidarietà con l’altro.

Siamo alla ricerca di benefattori per sostenere questo progetto umanitario in Terra Santa. Il vostro aiuto farà da sostegno per migliorare le nostre probabilità di andare sempre più lontano.

Rimaniamo tutti insieme per il cambiamento. Insieme, siamo in grado di fare l’impossibile. «Il valore ultimo della vita dipende dalla coscienza e il potere della contemplazione», diceva Aristotele.

Ringraziandovi,

Reem Sawalha

Contatto:
Reem Sawalha
Telefono: 0096.2.798.506091
Reem.a.sawalha@gmail.com

DSC00210.JPGDSC00214.JPGDSC00217.JPGDSC00284.JPGDSC00310.JPGDSC00313.JPGDSC00319.JPGDSC00320.JPG20150319_111734.jpgDSC00309.JPG