Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 26 Mag 2015 in Diocesi, Slide, Solennità, Vita liturgica

Pentecoste: «Il frutto per eccellenza dello Spirito Santo è la santità»

Pentecoste: «Il frutto per eccellenza dello Spirito Santo è la santità»

 

GERUSALEMME – La festa di Pentecoste, vale a dire, la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli dopo il cinquantesimo giorno dalla risurrezione di Gesù dai morti, è stata celebrata dalla comunità questa domenica 24 maggio. A Gerusalemme, mons. William Shomali ha presieduto una Messa solenne nell’Abbazia della Dormizione sul monte Sion, a pochi passi dal Cenacolo, durante la quale ha dato il sacramento della confermazione a tre battezzati.

«Quando arrivò il giorno di Pentecoste, al termine dei 50 giorni, si trovavano tutti insieme riuniti». Così san Luca inizia il secondo capitolo del libro degli Atti per descrivere l’evento della Pentecoste. Cinquanta giorni dopo la sua vittoria sulla morte, e dieci giorni dopo la sua ascensione al cielo, Cristo ha mandato, secondo la sua promessa, lo Spirito Santo, lo Spirito di consolazione, che offre ai credenti e alla Chiesa i doni di sapienza, discernimento, consiglio, forza, conoscenza, timore di Dio e pietà.

La festa della Pentecoste cristiana trova le sue origini nella festa ebraica di «Shavuot», una celebrazione di ringraziamento a Dio per il raccolto del grano, e quindi secondo la Legge data a Mosè sul monte Sinai. Nella Chiesa, questa festa è l’occasione per rendere grazie a Dio per il dono dello Spirito Santo effuso sugli Apostoli e su Maria Vergine, sul monte Sion, e dentro di noi in virtù del nostro battesimo e della confermazione.

La tradizione vuole che il Patriarca latino, o il suo vicario, presieda la Santa Messa presso l’Abbazia benedettina della Dormizione, che è uno dei luoghi cristiani più vicini del Cenacolo, dove è proibito dire messa in via ordinaria dall’espulsione dei francescani da quel luogo cinque secoli fa.

Quest’anno la Messa solenne è stata presieduta dal vicario patriarcale di Gerusalemme, mons. Shomali, che ha anche dato il sacramento della cresima a tre battezzati, tra cui la signora Eva Maurer Morio, una volontario del Patriarcato latino e della Casa “Nostra Signora del dolore” per quasi un anno.

Un gran numero di fedeli ha partecipato alla celebrazione, tempo di pace e di comunione tra pietà e solennità, grazie anche al canto gregoriano che ha segnato la liturgia benedettina per secoli.

Nella sua omelia, il vicario patriarcale ha parlato dei frutti dello Spirito Santo, sottolineando: «Il frutto per eccellenza dello Spirito Santo è la santità, e quest’anno la nostra Chiesa di Gerusalemme ha dato due bei frutti con santa Marie Alphonsine Ghattas e santa Myriam di Gesù Crocifisso Baouardy canonizzate la scorsa settimana. Santa Myriam, in particolare, ha molto da insegnarci sulla vita nello Spirito. Ha continuato a parlare, con la sua vita e la sua opera, della docilità allo Spirito Santo, della Sua opera nelle anime, anche incoraggiato alla devozione con la sua preghiera [1]».

Celebrare la Pentecoste sulla Santa Montagna di Sion è un privilegio per i cristiani locali e per i cristiani giunti in pellegrinaggio. La gioia si poteva leggere sui volti di tutti i partecipanti, che sono stati poi invitati a condividere un rinfresco nel cortile dell’Abbazia.

Lo Spirito Santo ci accompagna in questa nuova stagione liturgica che inizia il tempo “ordinario”, quello della sapienza cristiana incarnata nella vita quotidiana, dalla fedeltà alla nuova legge, Gesù Cristo.

Firas Abedrabbo

Foto di fr. Simon Petrus Mahall, OSB.

[1] Questa preghiera è: «Spirito Santo, ispirami; amore di Dio consumami; conducimi sul vero percorso; Maria, Madre mia, guardami; con Gesù, benedicimi; da ogni male e da ogni illusione, da ogni pericolo salvarci».

IMG_2522.JPGIMG_2520.JPGIMG_2518.JPG24052015-DSC09088.jpgIMG_2514.JPGIMG_2507.JPGIMG_2509.JPGIMG_2502.JPGIMG_2492.JPGIMG_2488.JPG24052015-DSC09095.jpgIMG_2483.JPGIMG_2478.JPGIMG_2476.JPGIMG_2477.JPGIMG_2475.JPGIMG_2473.JPGIMG_2461.JPGIMG_2457.JPGIMG_2455.JPG24052015-DSC09125.jpgIMG_2438.JPG24052015-DSC09128.jpgIMG_2437.JPGIMG_2429.JPG24052015-DSC09141.jpg24052015-DSC09147.jpg