Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 10 Lug 2015 in Attualità locale, Politica e società, Slide

Cremisan: La Corte Suprema israeliana, infine, approva la costruzione del muro

Cremisan: La Corte Suprema israeliana, infine, approva la costruzione del muro

BETLEMME – Lunedì, 6 luglio 2015, la Corte Suprema israeliana ha emesso una sentenza definitiva che dà il via libera al Ministero dell’esercito israeliano per iniziare la costruzione del muro di separazione nella valle di Cremisan a Beit Jala.

In base a questa decisione, la Corte ha limitato l’applicazione delle sue più recenti decisioni – rallentare la costruzione del muro nella valle Cremisan – ai due conventi salesiani e alla loro terra. Così, l’esercito inizierà la costruzione del muro di separazione sulle terre che appartengono alle famiglie di Beit Jala, lasciando poche centinaia di metri nei pressi dei conventi e delle loro terre.
senza ancora nessuna costruzione.
Tale decisione è stata emessa a seguito di una dichiarazione da parte dei militari che hanno dichiarato la loro intenzione di avviare la costruzione del muro orientale sui terreni delle famiglie cristiane nella valle di Cremisan, sostenendo che l’ultima sentenza della Corte, resa pubblica nel mese di aprile, non aveva annullato il piano del muro, ma aveva solo chiesto di evitare i conventi e la loro terra. La Corte ha pertanto limitato l’applicazione della sua decisione coll’impedire la costruzione del muro, solo nella parte che circonda i conventi e la loro terra.

Per saperne di più, leggere il nostro articolo Caso Cremisan: la Corte Suprema israeliana annulla la costruzione del Muro, pubblicato nel mese di aprile.

Fonte: Abouna.org