Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 23 Lug 2015 in Attualità locale, Diocesi, Notizie della diocesi, Patriarca, Politica e società, Slide

Il Primo Ministro italiano in visita lampo al Patriarcato

Il Primo Ministro italiano in visita lampo al Patriarcato

GERUSALEMME – Mercoledì 22 luglio 2015 il Patriarca latino di Gerusalemme mons. Fouad Twal ha ricevuto il Primo Ministro italiano Matteo Renzi in visita ufficiale nel paese.

Dopo una lunga e intensa giornata, durante la quale ha pronunciato un discorso alla Knesset israeliana e ha incontrato, a Betlemme, il presidente dello Stato di Palestina, Mahmoud Abbas, Matteo Renzi è giunto al Patriarcato latino per una visita lampo, a fine pomeriggio.

La visita è cominciata con un incontro privato tra il Primo ministro e il Patriarca, dopo di che si sono diretti verso il salone del Patriarcato dove una importante delegazione di ecclesiastici attendeva l’uomo di Stato italiano. La delegazione era composta dal Patriarca greco-ortodosso, Teofilo, dal Patriarca latino emerito Michel Sabbah, dal Vicario patriarcale per Gerusalemme e la Palestina, mons. William Shomali, dal Vicario patriarcale per Israele, mons. Boulos Marcuzzo, dal Vescovo emerito mons. Kamal Bathish, dal segretario del Delegato apostolico e da un certo numero di sacerdoti del Patriarcato latino, oltre che da impiegati e giornalisti.

A causa del poco tempo disponibile non sono stati pronunciati discorsi ufficiali. Si è invece aperta una discussione informale durante la quale il Patriarca emerito, mons. Sabbah, con la sua abituale concisione e chiarezza, ha spiegato all’ospite del patriarcato il suo punto di vista riguardo il conflitto israelo- palestinese.

Da parte sua il primo ministro ha mostrato una grande semplicità e molto interesse per conoscere le persone che l’hanno accolto, egli viene da una famiglia cattolica e da ragazzo è stato nello scoutismo. Tra l’altro, all’incontro erano presenti sacerdoti del Patriarcato che conoscono suo cognato, sacerdote in Italia.

Matteo Renzi ha visitato Betlemme tre anni fa, quando era ancora sindaco di Firenze, per firmare un accordo di gemellaggio col sindaco della Città della Natività.

Al momento della sua nomina a Presidente del Consiglio dei ministri italiani, Matteo Renzi a 39 anni era il più giovane Primo Ministro nella storia dell’Italia unita. Egli sostiene l’idea dei due Stati come soluzione e mezzo per la pace tra israeliani e palestinesi.

Firas Abedrabbo

DSC_0071.jpgDSC_0074.jpgDSC_0086.jpgDSC_0087.jpgDSC_0088.jpgDSC_0090.jpgDSC_0091.jpgDSC_0092.jpgDSC_0094.jpgDSC_0095.jpgDSC_0098.jpgDSC_0100.jpgDSC_0101.jpgDSC_0102.jpgDSC_0103.jpgDSC_0104.jpgDSC_0105.jpgDSC_0107.jpgDSC_0111.jpg