Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 7 Ago 2015 in Attualità locale, Politica e società, Slide

Record di calore in Terra Santa

Record di calore in Terra Santa

 

GERUSALEMME – Record di calore in tutto il Medio Oriente, in particolare in Israele e Palestina, dove si registrano temperature cocenti.

Il caldo è soffocante, sin dalle prime luci del giorno. A Gerusalemme, come ovunque in Terra Santa, le temperature sono intorno ai 40 gradi e più, fino ai 48 gradi registrati nella Valle del Giordano. Secondo il Servizio Meteorologico israeliano (IMS), la notte del 2 agosto è stata la più rovente dell’anno, e questa ondata di caldo torrido, che interessa l’intera regione del Medio Oriente, dovrebbe durare ancora tutta la settimana.

Una delle conseguenze dirette di queste alte temperature è stata, in Israele, il consumo di energia elettrica, legato principalmente all’uso dell’aria condizionata, che ha già battuto tutti i record. Solo per lunedì, ha raggiunto la cifra di 12.800 megawatt.

In breve, il popolo della Terra Santa è in cerca di freschezza, e tutti i mezzi sono buoni: sia l’aria condizionata per alcuni, siano i bagni per altri, come ad Ein Fawwar, tra Gerusalemme e Gerico, dove molti palestinesi e israeliani hanno goduto insieme dell’acqua fresca della fonte naturale.

Questo caldo, in ogni caso, non ha scoraggiato i turisti e i pellegrini. Da soli o in gruppo, hanno allegramente vagato per le strade labirintiche della Città Santa: occhiali da sole sul naso, cappelli in testa, bottiglie d’acqua in mano e sorrisi sui loro volti.

Manuella Affejee