Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 16 Ott 2015 in Carità, Diocesi, Slide

40° anniversario delle terziarie francescane elisabettine a Betlemme

40° anniversario delle terziarie francescane elisabettine a Betlemme

 

BETLEMME – Domenica 4 Ottobre 2015 le suore del Caritas Baby Hospital hanno festeggiato 40 anni di servizio a Betlemme. La testimonianza di Suor Donatella Lessio.

 

Domenica 4 ottobre abbiamo celebrato il 40° della nostra presenza al Caritas Baby Hospital per ricordare l’inizio di un’avventura segnata da dedizione e professionalità, amore e tenerezza ma anche paura, solidarietà, vicinanza e condivisione.

La storia mostra come la Provvidenza ci ha fortemente voluto a Betlemme. Padre Ernst Shnidrig, fondatore del Caritas Baby Hospital (1952), in Egitto ha incontrato una nostra comunità. Nel vedere come le suore lavoravano, Padre Ernst ha esclamato: “Queste sono le suore che voglio al Caritas Baby Hospital”. Quell’incontro fortunato, ci ha dato l’opportunità di aprire una nuova comunità, proprio in Terra Santa!

Celebrare 40 anni della nostra presenza è stato per noi fare memoria degli inizi: ricordare le quattro sorelle che, con la nave Apollonia, sono arrivate al porto di Haifa. Venticinque sorelle, dal maggio 1975 ad oggi, si sono alternate in un servizio di prevenzione e cura, nell’unico ospedale medico pediatrico della Palestina.

Domenica pomeriggio, la festa è cominciata con la celebrazione eucaristica nella cappella dell’Ospedale. Tanti amici sono venuti a condividere con noi questa gioia. Dopo i discorsi delle autorità religiose e politiche, la nostra vicaria Generale, suor Aurora Peruch, ha ricordato gli inizi, non facili, della missione. Ha voluto nominare una ad una tutte le venticinque suore. Un momento toccante. Non è stata una semplice lista di nomi, scanditi piano piano. Attraverso il nome, suor Aurora ha reso presente lo spirito che ha animato e anima ciascuna di noi.

Allora come oggi il nostro servizio viene portato avanti senza distinzione alcuna, con dedizione totale verso tutti i bisogni, con professionalità seria e aggiornata. Insieme a tutto il personale viviamo, come un’unica famiglia, l’ideale di Padre Ernst: riuscire a trasformare le lacrime di dolore di un bambino malato, in un sorriso di gioia e salute.

Abbiamo allestito una mostra fotografica per mostrare le tappe fondamentali della nostra storia. Ogni foto rappresenta un momento prezioso di vita vissuta tra noi sorelle, con il personale, in ospedale e con la popolazione civile. Verso il tramonto del sole, il buffet allestito nel parco dell’ospedale, ha raccolto tutti gli invitati per un’agape francescana.

Con questa festa abbiamo voluto offrire la nostra testimonianza di donne forti, “donne – come diceva Elisabetta Vendramini, la nostra fondatrice – capaci di dimenticare se stesse, per il bene dei prossimi” in questo caso, per il bene dei bambini palestinesi e delle loro famiglie

Suor Donatella Lessio (TFE)

DSC01318.JPGDSC01329.JPGDSC01341.JPGDSC01378.JPGDSC01379.JPGDSC01382.JPGDSC01395.JPGDSC01414.JPGDSC01473.JPGDSC01514.JPGDSC01534.JPGDSC01544.JPGDSC01583.JPGDSC01604.JPGDSC01704.JPGDSC01721.JPGDSC01744.JPGDSC01748.JPGDSC01789.JPGDSC01808.JPGDSC01853.JPGDSC01859.JPGDSC01895.JPGDSC01945.JPG