Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 16 Ott 2015 in Attualità locale, Politica e società, Slide

Il Patriarcato condanna l’incendio della tomba di Giuseppe

Il Patriarcato condanna l’incendio della tomba di Giuseppe

 

COMUNICATO- La tomba di Giuseppe luogo,sacro per gli Ebrei, e situata vicino a Nablus nella Cisgiordania occupata, è stata in parte incendiata questo venerdì all’alba, da giovani Palestinesi. Il Patriarcato Latino di Gerusalemme lo denuncia come atto « di estrema gravità »

 

L’ incendio della Tomba del Patriarca Giuseppe, avvenuto questo venerdì, è un atto insensato e di estrema gravità, che il Patriarcato latino condanna con fermezza.

Questo attacco costituisce una profanazione intollerabile. I luoghi santi, che siano cristiani, ebraici o musulmani, devono essere rispettati, senza condizioni.

Il ciclo di violenza e di rappresaglie, che sembra diventato la norma, deve cessare, se si vogliono scongiurare conseguenze terribili.

Il Patriarcato latino di Gerusalemme, ancora una volta, invita alla calma tutte le parti in causa. Un dialogo sincero e ragionevole, per trovare soluzioni giuste ed eque, basate sul principio dei due Stati, è più che mai necessario.

 

Il Patriarcato latino di Gerusalemme