Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 27 Ott 2015 in Attualità locale, Diocesi, Feste, Notizie della diocesi, Politica e società, Slide, Vita liturgica

La diocesi festeggia la sua patrona, la Madonna della Palestina

La diocesi festeggia la sua patrona, la Madonna della Palestina

 

DEIR RAFAT – Domenica 25 ottobre, i cattolici della diocesi hanno celebrato la Madonna della Palestina, un’opportunità speciale per invocare la pace in Terra Santa.

La festa della Madonna della Palestina è come ogni anno momento di incontro per i cristiani di Terra Santa. Quest’anno si è raggiunto il numero di quasi 300 fedeli, riuniti presso il convento delle Suore di Betlemme a Deir Rafat per la messa solenne animata dai seminaristi di Beit Jala.

La pioggia non è riuscita a spegnere i sorrisi degli intervenuti, che a causa dell’attuale situazione in Terra Santa erano meno numerosi rispetto agli anni precedenti, ma comunque felice di riunirsi per celebrare e implorare la Santa patrona della Diocesi.

Durante la giornata si è pregato anche per il nostro Patriarca, SB Fouad Twal, rimasto a Roma per la conclusione del Sinodo sulla Famiglia. Nella chiesa del monastero la Messa è stata presieduta da mons. Marcuzzo, vicario patriarcale per Israele, alla presenza di mons. Shomali, vicario patriarcale per Gerusalemme, di mons. Bathish, vescovo ausiliare e vicario generale emerito, di p. Neuhaus, vicario patriarcale per cattolici di lingua ebraica in Israele, da mons. Burns, vescovo di Menevia, in Galles, attualmente in pellegrinaggio con una delegazione inglese dell’Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro di Gerusalemme e dei sacerdoti del Patriarcato.

Nella sua omelia, il vescovo Marcuzzo ha ricordato l’importanza della Vergine Maria nella vita dei palestinesi, citando l’esempio delle due sante palestinesi canonizzate quest’anno: Marie Alphonsine Ghattas e Mariam Baouardi.

La celebrazione è stata seguita da un momento di fraterna condivisione intorno ad un pasto preparato dalle sorelle e aiutate da due famiglie del quartiere, una famiglia ebrea e una famiglia musulmana, che hanno lavorato insieme per rendere questo giorno una vera e propria festa per i cristiani del Patriarcato.

Il Santuario mariano di Deir Rafat, costruito nel 1927 su iniziativa di SB Barlassina, Patriarca latino di Gerusalemme, è sotto la custodia della comunità francese delle Suore di Betlemme. Nostra Signora di Palestina, protettrice della Terra Santa, è venerata ufficialmente dal 1933, quando la Santa Sede ne ha riconosciuto e approvato la festa.

Thomas Charrière


 

«O Maria Immacolata, (…) concedi la tua protezione speciale al tuo paese, dissipa le tenebre e l’errore, in modo che splenda su di esso il sole di giustizia eterna e si compia la promessa, caduta dalle labbra del tuo divin Figlio, di formare un solo gregge sotto la guida di un solo pastore».

Estratto dalla preghiera alla Nostra Signora della Palestina,

Composta nel 1926 da SB Barlassina,

Patriarca di Gerusalemme


DSC_0538.jpgDSC_0428.jpgDSC_0432.jpgDSC_0437.jpgDSC_0438.jpgDSC_0439.jpgDSC_0441.jpgDSC_0444.jpgDSC_0446.jpgDSC_0453.jpgDSC_0455.jpgDSC_0459.jpgDSC_0464.jpgDSC_0465.jpgDSC_0486.jpgDSC_0490.jpgDSC_0491.jpgDSC_0498.jpgDSC_0504.jpgDSC_0506.jpgDSC_0509.jpgDSC_0516.jpgDSC_0519.jpgDSC_0521.jpgDSC_0530.jpgDSC_0533.jpgDSC_0536.jpgDSC_0543.jpgDSC_0552.jpgDSC_0553.jpgDSC_0555.jpgDSC_0557.jpgDSC_0562.jpgDSC_0566.jpgDSC_0573.jpgDSC_0576.jpgDSC_0579.jpgDSC_0584.jpgDSC_0585.jpgDSC_0590.jpg