Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 5 Gen 2016 in Parrocchie in Israele

Le scuole cristiane di Nazareth onorano l’enciclica “Laudato sì”

Le scuole cristiane di Nazareth onorano l’enciclica “Laudato sì”

 

NAZARETH – Il 18 dicembre 2015, gli insegnanti delle scuole cristiane di Nazareth, in accordo con l’ispettore, sig. Hani Farraj, hanno proposto un momento di riflessione e di condivisione sul contenuto della lettera enciclica di papa Francesco, “Laudato sì”, approfondendone le implicazioni pratiche sulla popolazione.


La conferenza si è tenuta presso l’Auditorium della scuola delle Suore di San Giuseppe di Nazareth. Si è vista la partecipazione attiva di mons. George Bacouni, della Chiesa melchita di Galilea, che ha tenuto la conferenza principale, di mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, Vicario patriarcale latino per Israele, di due sceicchi musulmani e drusi, Dhya Abu-Ahmad e Ali Almann, del sindaco, il signor Ali Sallam, di due ispettori scolastici, e del direttore della scuola di San Giuseppe, il dottor Riyadh Kamel. Erano presenti anche un certo numero di personalità del settore arabo, tra cui il sig. Salim Jubran, giudice della Corte suprema, insieme a diversi sacerdoti e suore di Nazareth.

Sui principi teorici, sulla sostanza delle conclusioni pratiche e sulle esigenze formative tutti gli intervenuti sono stati unanimi. Alcune differenze sono emerse sulla Teologia della creazione, sulla responsabilità globale dei singoli paesi, sulle distinzioni sociali all’interno della nostra società e sul ruolo specifico degli insegnanti in questa materia.

Gli ispettori del Ministero hanno annunciato durante l’evento che, almeno per la categoria delle scuole arabe, il motivo dominante delle attività scolastiche in comune sarà quest’anno “L’ecologia come la salvaguardia della casa comune”.

Testo dal nostro inviato a Nazareth. Foto A.K.

 

P1220993.JPGP1220995.JPGP1220999.JPGP1230003.JPGP1230007.JPGP1230011.JPGP1230016.JPGP1230017.JPGP1230019.JPGP1230020.JPGP1220992.JPGP1230027.JPGP1230029.JPG