Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 7 Gen 2016 in Attualità dal Medio Oriente, Carità, Diocesi, Parrocchie in Giordania, Politica e società

Un caldo Natale anche per i profughi iracheni ad Amman

Un caldo Natale anche per i profughi iracheni ad Amman

 

AMMAN- È stato un bel regalo di Natale, quello arrivato la mattina del 24 dicembre presso il Centro Regina Pacis di Amman. Un container proveniente dall’Italia e carico di stufe a gas per riscaldare le freddi notti giordane e donare un po’ di calore a tante famiglie di rifugiati.

La Provvidenza ha preso il volto della ditta DeLonghi che ha raccolto il grido di aiuto della chiesa locale ed ha risposto con una grande generosità inviando in dono 200 stufe e facendosi carico di tutte le spese di trasporto.

Alla consegna dei doni, l’Ambasciatore italiano Sig. Giovanni Brauzzi, presente assieme alla consorte ed al Primo Segretario Sig. Marco Salaris, ha sottolineato la felice coincidenza dell’arrivo delle stufe con la vigilia di Natale. Prima del ritorno nelle loro case con il dono ricevuto, il sig. Dawood Dawood, a nome delle famiglie irachene, ha ringraziato gli italiani per la vicinanza alle sofferenze dei profughi e per la grande attenzione e umanità che viene manifestata in ogni circostanza dai rappresentanti dell’Italia.

Patriarcato latino di Gerusalemme

IMG_1040.JPGIMG_1045.JPGIMG_1048.JPGIMG_1050.JPGIMG_1066.JPGIMG_1074.JPG