Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 11 Feb 2016 in Attualità locale, Giubileo della Misericordia

Meeting delle scuole cristiane: «Come insegnare il perdono nelle nostre scuole?».

Meeting delle scuole cristiane: «Come insegnare il perdono nelle nostre scuole?».

 

GERICO – Venerdì 5 febbraio, una sessantina di direttori delle scuole cristiane si è riunita per una giornata di riflessione sul tema dell’insegnamento del perdono nelle scuole.

Nell’ambito del Giubileo della Misericordia, i direttori di scuole cristiane di Terra Santa si sono riunite intorno alla questione dell’insegnamento del perdono nelle scuole. Tra i relatori erano presenti mons. Joseph Zerey, arcivescovo melchita di Gerusalemme e presidente del Consiglio dei vescovi per l’Educazione, mons. William Shomali, vicario patriarcale per Gerusalemme e i Territori palestinesi, p. Faysal Hijazen, direttore della scuola del Patriarcato latino, Mohammad Al-Hawash, direttore della Pubblica Istruzione di Gerico, p. Hieronimus, archimandrita e direttore della Commissione per l’educazione nelle scuole ortodosse, il dr. Charlie Haddad, direttore delle scuole luterane e p. Issa Musleh, direttore delle scuole greco-ortodosse.

Il Ministro palestinese dell’Istruzione, Mr. Sabri Saidam, invitato a partecipare alla giornata, ha espresso la sua gratitudine alle scuole cristiane per il ruolo importante che svolge nella formazione dei giovani palestinesi ricordando che la Palestina è uno dei paesi del Medio Oriente con il maggior numero di alfabetizzati. Il Ministro ha anche fatto riferimento alle difficoltà incontrate dal governo palestinese per fornire le attrezzature necessarie per l’istruzione o per costruire nuove scuole.

Nel suo discorso, mons. William Shomali ha sottolineato l’importanza di insegnare il perdono, problema primordiale nello sviluppo dell’individuo, della famiglia e della società: «L’assenza di perdono alimenta un circolo vizioso di violenza e di odio e questi vizi nuocciono principalmente a chi li nutre in sé.  (…) Il perdono libera l’uomo da molti problemi, sia spirituali che fisici». Mons. Shomali ha illustrato questo, ricordando la figura di san Giovanni Paolo II che perdonò il suo aggressore. Egli ha anche sottolineato che il perdono è un valore comune alle tre grandi religioni monoteistiche: «Il concetto di perdono si trova nella Bibbia, nel Corano e nei Vangeli. Uno dei primi titoli di Dio è davvero “Misericordioso e Compassionevole”».

Thomas Charriere