Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 15 Mar 2016 in Chiesa, Slide

Messa di ringraziamento per i tre anni della elezione di Papa Francesco

Messa di ringraziamento per i tre anni della elezione di Papa Francesco

 

GERUSALEMME – Il 13 marzo, 2016, presso il Centro Notre Dame, è stata celebrata la Messa di ringraziamento per i tre anni della elezione di Papa Francesco.

La Messa è stata celebrata dal Nunzio Apostolico, mons. Giuseppe Lazzarotto e concelebrata dal Patriarca latino mons. Fouad Twal, dagli Ordinari Cattolici di Terra Santa e da molti sacerdoti, in risposta alla richiesta che papa Francesco aveva rivolto il giorno della sua elezione, il 13 marzo 2013: «Per favore, non dimenticate di pregare per me».

L’omelia è stata pronunciata dal Custode di Terra Santa, padre Pierbattista Pizzaballa, il quale – nel commentare il Vangelo della Domenica, quello della donna adultera – ha mostrato come siamo difronte ad un Dio che è riuscito a tenere insieme “giustizia” e “misericordia”. Questo Vangelo ci invita a chiedersi «chi Gesù sia». Nella prima parte Gesù dialoga con gli scribi e i farisei e sventa la trappola che gli viene tesa, e incoraggia coloro che lo interrogano a convertirsi loro stessi: «Ciò che Gesù vuole è la conversione del peccatore».

Il Padre Custode ha poi commentato la seconda parte del Vangelo in cui Gesù dialoga con l’adultera. Egli la chiama «donna… lo stesso nome con cui Gesù si riferisce a Maria a Cana, alla Samaritana, e a Maria Maddalena nella Risurrezione. Agli occhi di Gesù, non è in primo luogo una peccatrice, ma è una donna. Con questa parola, Gesù le rende la sua dignità di donna», ha detto padre Pizzaballa. «Cristo allora è colui che condanna il peccato e Colui che ci salva dal peccato. Per noi questa donna è come uno specchio e ci mostra come il Signore tratta anche noi», ha concluso.

Al termine dell’omelia, il Custode ha sottolineato l’importanza di rendere concreto l’anno della Misericordia voluto da papa Francesco e ha invitato i fedeli a chiedersi come, essendo membri della Chiesa di Gerusalemme, possano mostrare il volto misericordioso di Dio, e li ha invitati ad essere «misericordiosi come Cristo è misericordioso».

Papa Francesco, il 17 marzo 2013, aveva predicato questo stesso Vangelo durante la prima Domenica del suo Pontificato e aveva detto: «Da parte mia, umilmente dico che il più forte messaggio del Signore è misericordia!».

Calixte des Lauriers

DSC_0033.jpgDSC_0042.jpgDSC_0077.jpgDSC_0081.jpgDSC_0097.jpgDSC_0127.jpgDSC_0129.jpgDSC_0130.jpgDSC_0132.jpgDSC_0142.jpgDSC_0147.jpgDSC_0175.jpgDSC_0176.jpg