Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 5 Apr 2016 in pellegrini, Slide

Il Centro Internazionale “Maria di Nazareth”: una porta aperta sulla Bibbia

Il Centro Internazionale “Maria di Nazareth”: una porta aperta sulla Bibbia

NAZARETH – Dal gennaio 2012, il Centro “Maria di Nazareth” accoglie i pellegrini e la popolazione locale che vi giungono a scoprire la città dell’infanzia di Gesù. La Comunità Chemin Neuf, responsabile del luogo, offre ai visitatori un nuovo modo di intendere la Bibbia e i luoghi santi attraverso un corso multimediale innovativo e informativo.

Non appena si entra nel centro “Maria di Nazareth”, un volontario o un membro della comunità si rende disponibile per accogliere i visitatori. Emmanuelle, un volontario, giovane studente di storia e geografia, è qui da un paio di mesi, e ci dice: «La cosa importante è quella di identificare rapidamente il pubblico che ho di fronte per adattare il mio discorso e per permettere loro di giovare al massimo del loro passaggio in questo luogo».

Il tour inizia con la scoperta di una casa risalente al tempo di Gesù, rinvenuta dopo recenti scavi archeologici. Questo ambiente aiuta ad immergersi nella vita della Sacra Famiglia e ad immaginare meglio la vita quotidiana nel piccolo villaggio di Nazareth.

È allora che comincia il viaggio multimediale lungo quattro sale. Nella prima il visitatore può riscoprire la Bibbia dalla creazione alla nascita di Maria; la seconda sala, dedicata interamente alla figura della Vergine Maria, ci porta nel mistero dell’Annunciazione. Nella terza sala possiamo seguire Gesù nella sua vita pubblica. Infine, il corso si conclude nella quarta sala in cui siamo portati a riscoprire il mistero pasquale.

L’intero percorso invita il pubblico a riscoprire il legame intimo tra l’Antico e il Nuovo Testamento, tra il Vecchio e il Nuovo patto. Il tutto accompagnato da una colonna sonora di alta qualità, pienamente in linea con i misteri presentati e ancorata nella realtà della fede vissuta nella Terra di Gesù. I numerosi effetti speciali e le immagini a 180 gradi mettono in evidenza il contenuto solido, e durante tutto il viaggio aiutano a mantenere viva l’attenzione dello spettatore. Quest’ultimo può quindi scoprire o riscoprire il Catechismo vividamente, con gioia e trasporto prima di andare alla Cappella dell’Unità che si trova sulla parte superiore della casa, dalle cui terrazze si può godere una magnifica vista di tutta la città di Nazareth. Corentine, giovane francese di 22 anni, dice a conclusione della visita: «L’animazione mi ha fatto passare di sorpresa in sorpresa! Tutto è organizzato per stupirci. Questo ci mostra come la tecnologia possa essere a servizio della fede!». E un suo amico ha aggiunto: «Sono venuto via con una visione più chiara, con tutti i legami stabiliti in un modo molto divertente, tra l’Antico Testamento e la venuta di Cristo nel mondo».

Il percorso è ora disponibile in 11 diverse lingue: francese, inglese, arabo, ebraico, tedesco, italiano, spagnolo, portoghese, polacco, russo e giapponese: cosa che rende la visita ancora più utile e pregevole.

Calixte des Lauriers