Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 10 Mag 2016 in Diocesi, Parrocchie in Israele, Patriarca, Slide, Visite FT

Visita del Patriarca mons. Twal al Centro “Nostra Signora del Valore”

Visita del Patriarca mons. Twal al Centro “Nostra Signora del Valore”

 

TEL AVIV – Sabato 7 maggio 2016, centinaia di migranti si sono riuniti per celebrare la festa della Madonna del Valore. Opportunità per il Patriarca latino di Gerusalemme, mons. Fouad Twal, di visitare il centro pastorale a sud di Tel Aviv.

Una chiesa gremita ha raccolto centinaia di migranti provenienti dalle diverse comunità presenti al Centro pastorale di “Nostra Signora del Valore”. Filippini, etiopi, eritrei, cingalesi, indiani e sudanesi sono giunti in abiti tradizionali, per partecipare – ciascuno in modo speciale – alla celebrazione. Letture e intenzioni sono state lette nelle lingue delle diverse comunità.

Il Cappellano dei cattolici di rito Geez ha proclamato il Vangelo in tigrino e padre David, Vicario patriarcale per i cattolici di lingua ebraica e coordinatore della pastorale dei migranti in Israele e Palestina, ha tenuto l’omelia. Facendo eco alle parole di Maria a Cana: «Fate quello che vi dirà», ha presentato Maria come la discepola per eccellenza, dicendo: «Non dobbiamo seguirlo per essere perfetti discepoli. Lei che ha portato in grembo Gesù, invita a portarlo al mondo e soprattutto qui a Tel Aviv sud». Ha poi posto un accento particolare sul silenzio e la discrezione di Maria che è serva del Signore.

Al termine della Messa, il Patriarca mons. Fouad Twal ha ringraziato l’assemblea per la sua fede e la tenacia nelle prove, incoraggiando tutti a perseverare. Egli ha manifestato la speranza che ripone in questo centro e la sua ammirazione per il lavoro che compie.

Dopo la benedizione dell’assemblea, il Patriarca si è recato in processione per benedire la casa “San Giuseppe”, ossia il nuovo edificio del centro pastorale che ospita una sala per convalescenti e degli spazi di accoglienza per i bambini sotto i tre anni. È stato seguito da padre David, da tutti i sacerdoti e dai benefattori venuti per l’occasione: i Cavalieri del Santo Sepolcro e i rappresentanti dell’Associazione tedesca “Terra Santa” e della Pontifical Mission. Con loro anche l’ambasciatore delle Filippine, M. Neal Imperial, il Console Generale, il vice-console e l’addetto culturale delle Filippine.

Dopo la Messa, tutti si sono riuniti per un momento di convivialità attorno alle specialità preparate dalle diverse comunità. In un angolo del cortile, erano in vendita cesti realizzati da laboratorio Kuchinate: cesti colorati fatti a mano dalle donne africane rifugiate, vittime di violenza.

Calixte des Lauriers
Foto: Centro Nostra Signora del Valore © LPJ / Calixte des Lauriers

DSC_0258.jpgDSC_0300.jpgDSC_0404.jpgDSC_0439.jpgDSC_0480.jpgDSC_0485.jpgDSC_0498.jpgDSC_0504.jpgDSC_0510.jpgDSC_0524.jpgDSC_0559.jpgDSC_0567.jpgDSC_0581.jpgDSC_0596.jpg