Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 14 Giu 2016 in Chiesa, Slide, Vita liturgica

La memoria liturgica di santa Maria Maddalena elevata a festa

La memoria liturgica di santa Maria Maddalena elevata a festa

 

VATICANO/ TERRA SANTA – La memoria liturgica di santa Maria Maddalena sarà elevata a rango di festa nel calendario romano. La decisione, voluta da papa Francesco, è stata annunciata in un decreto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti questo 10 giugno 2016. Una notizia particolarmente significativa per i fedeli della Terra Santa, che potranno celebrare la festa presso il santuario di Magdala, inaugurato due anni fa sulle rive del lago di Tiberiade, sui resti della casa natale di santa Maria Maddalena.

La Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti ha pubblicato un decreto, siglato il 10 giugno, festa del Sacro Cuore, attraverso il quale la memoria liturgica di santa Maria Maddalena, il 22 luglio, sarà ora elevata al rango di festa per tutta la Chiesa universale.

Una decisione, ha detto mons. Arthur Roche, Segretario della Congregazione, che si pone nell’attuale contesto ecclesiale in cui si richiede un’ulteriore riflessione sulla dignità della donna, sulla nuova evangelizzazione e sulla grandezza del mistero della misericordia divina. Tre elementi di cui santa Maria Maddalena incarna un modello.

La notizia è stata accolta con gioia in Terra Santa, dove due anni fa era stato inaugurato il parco archeologico di Magdala, la città natale di santa Maria Maddalena, sulle rive del lago di Tiberiade in Galilea, e dove il 28 maggio 2014 sua Beatitudine il Patriarca mons. Fouad Twal aveva inaugurato la chiesa Duc in altum. Un santuario dove Maria Maddalena e il gruppo di donne che seguivano e servivano Gesù saranno onorate in modo speciale.

Anche se la festività di santa Maria Maddalena veniva già celebrata come solennità il 22 luglio, da quest’anno la celebrazione assume una particolare importanza con la partecipazione di molte persone dalle diverse parrocchie della Chiesa cattolica in Terra Santa.

Quest’anno la festa – per motivi pastorali – sarà celebrata il giorno successivo, sabato 23 luglio.