Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 8 Ago 2016 in Diocesi, Notizie della diocesi, Scuole, Slide

Padre Faysal Hijazeen sepolto ad Amman: «La sua memoria resta viva»

Padre Faysal Hijazeen sepolto ad Amman: «La sua memoria resta viva»

 

AMMAN – I funerali di p. Faysal Hijazeen, si sono svolti sabato 6 agosto 2016, presso la Chiesa del Buon Pastore di Amman. Padre Faysal, morto improvvisamente all’età di 55 anni, aveva dedicato la sua vita alla formazione pastorale e alla difesa dei valori della famiglia e del matrimonio.

La messa funebre è stata presieduta dall’Amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme, mons. Pierbattista Pizzaballa, e concelebrata dal Patriarca emerito il mons. Fouad Twal, il Vicario patriarcale latino per la Giordania mons. Maroun Lahham, e la partecipazione di molti sacerdoti e religiosi, dell’ambasciatore palestinese in Giordania Atallah Khairy, molti personaggi pubblici, i membri delle famiglie Hijazeen e Akasheh, così come molti provenienti da varie parti della Giordania, della Palestina e della Galilea.

L’ambasciatore palestinese Khairy ha trasmesso le condoglianze del presidente palestinese Mahmoud Abbas. Ha anche espresso la sua gratitudine e l’apprezzamento per i servizi resi dal Patriarcato latino e per i numerosi sforzi del defunto p. Faysal a servizio di musulmani e cristiani palestinesi, e per sua costante preoccupazione per l’unità e la coesione tra i membri del popolo palestinese, «un popolo che aspira all’indipendenza attraverso la creazione di uno Stato palestinese sul suolo palestinese».

  1. Faysal fu ordinato sacerdote nella parrocchia di Cristo Re ad Amman nel 1985. Nel 2010 divenne direttore delle scuole del Patriarcato latino di Gerusalemme in Palestina, e nel 2012 fu nominato Segretario Generale delle Scuole Cattoliche in Palestina. Nel 2013, è diventato direttore delle scuole del Patriarcato latino in Palestina e Israele.

Nella sua omelia, l’Arcivescovo Lahham ha ricordato come padre Hijazeen abbia svolto il suo servizio come pastore, educatore, e direttore. «Ha lasciato questo mondo, ma la sua memoria rimane viva perché lui ha risposto alla chiamata della sua vita, alla chiamata del suo battesimo, alla chiamata del sacerdozio, e alla chiamata della vita eterna».

Fonte: abouna.org

Foto: Osama Toubasi