Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 7 Ott 2016 in Diocesi, Notizie delle comunità religiose, Slide

Madre Antoinette: la gioia del dono

Madre Antoinette: la gioia del dono

 

NAZARETH – Le suore carmelitane hanno riunito molti amici, la domenica 2 ottobre 2016 per celebrare Santa Teresa di Lisieux, la cui festa cade il giorno prima, ma anche per circondare Madre Antoinette, di 96 anni, che ha festeggiato i suoi 70 anni di professione religiosa.

Dodici sono le sorelle che attualmente vivono nel Carmelo di Nazareth, ma il 2 ottobre è stata festeggiata una tredicesima sorella, madre Antoinette. Oggi lei alloggia presso l’ospedale francese, nei pressi del Carmelo, a causa della sua incapacità di camminare. Ma per questa occasione del suo Giubileo è riuscita a ritornare per un giorno nella comunità.

Nel 1945, subito dopo la Seconda Guerra mondiale, la giovane donna di origine maltese è entrata al Carmelo di Nazareth che era allora sotto Mandato britannico. Sognando sin da giovane età di diventare una suora, ha approfittato del primo aereo militare decollato dall’isola, dopo anni di conflitti, per raggiungere l’Egitto ed Haifa. Volendo vivere la sua vocazione per la Terra Santa, luogo di nascita di Cristo, ma anche del profeta Elia e del Carmelo, ha pronunciato i primi voti e divenuta suor Antoinette il 25 settembre 1946.

Questo 2 ottobre le Carmelitane hanno celebrato i 70 anni di vita religiosa della loro sorella, che è stata anche la loro priora per molti anni. Madre Antoinette ha rinnovato i voti durante l’Eucaristia presieduta da mons. Marcuzzo, vicario patriarcale, e in presenza di mons. Batish, Vicario Patriarcale emerito e altri sacerdoti della regione.

Nella sua omelia, il vescovo Marcuzzo ha sottolineato l’amore di madre Antoinette per la Terra Santa per la quale continua a pregare. Ha fatto un parallelo tra la vita di Teresa di Lisieux, santa celebrata ai primi di ottobre, e quella di Madre Teresa, canonizzata il 4 settembre, e ha mostrato il suo stupore nella diversità con la quale è possibile rispondere alla chiamata del Signore. Per Madre Antoinette, il desiderio è stato quello di raggiungere “la lode della gloria di Dio”, come ha espresso così bene la beata Elisabetta della Trinità, che sarà canonizzato il 16 ottobre.

Al termine della Messa, una corona di fiori bianchi è stata posta sul capo della sorella giubilare in ricordo dell’abito che indossava il giorno in cui si realizzavano i suoi desideri: un abito da sposa e una corona di fiori.

Oggi madre Antoinette risponde alla chiamata di Cristo nell’ospedale francese dove vive per motivi di salute. Visitata ogni giorno dalle sorelle del Carmelo, vi può testimoniare l’amore folle di Dio, per il quale ha dato la sua vita 70 anni fa.

Cécile Klos

P1380378.JPGP1380379.JPGP1380385.JPGP1380389.JPGP1380391.JPGP1380395.JPGP1380401.JPGP1380405.JPGP1380435.JPGP1380439.JPGP1380443.JPGP1380444.JPGP1380450.JPG