Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 12 Dic 2016 in Attualità dal Medio Oriente, Comunicati stampa, Politica e società, Slide

Il Patriarcato latino condivide l’indicibile dolore della Chiesa copta

Il Patriarcato latino condivide l’indicibile dolore della Chiesa copta

COMUNICATO – Un attentato dinamitardo è costato la vita di almeno 25 fedeli copti, riuniti per la messa domenicale l’11 dicembre 2016, nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo; chiesa contigua alla Cattedrale copta-ortodossa di san Marco al Cairo, attualmente in restauro.

Il Patriarcato latino di Gerusalemme, in comunione con tutte le Chiese di Terra Santa, condanna con tutta la forza questo atto odioso, che ha strappato, con la più grande violenza, la vita di innocenti in preghiera in un luogo sacro.

Il Patriarcato condivide il dolore della Chiesa copta e le esprime tutta la sua vicinanza e la sua preghiera in questa terribile prova. Che questi martiri, morti a causa della loro fede, possano inercedere presso il Signore per ottenere il dono della pace nel loro paese e in tutta l’area. La Chiesa di Gerusalemme riafferma il suo sostegno alla Chiesa copta d’Egitto, continuamente bersaglio di attacchi, di violenze e di intimidazioni di ogni tipo. Il primo gennaio 2011, un attentato simile, davanti a una chiesa copta ad Alessandria, aveva colpito i fedeli riuniti per celebrare il nuovo anno, uccidendo 21 persone.

Il Patriarcato prega perchè le misure che saranno disposte dal Governo egiziano, nonostante le difficoltà e le minacce, per proteggere la comunità copta, tutte le minoranze religiose e, in generale, la libertà del culto, possa avere un buon successo.

Foto di apertura: © KHALED DESOUKI / AFP/GETTY IMAGES. Una religiosa copta nelle macerie della chiesa dei Santi Pietro e Paolo al Cairo, l’11 dicembre 2016.