Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 9 Feb 2017 in Attualità locale, Comunicati stampa, Politica e società, Pubblicazioni, Slide

Il Patriarcato latino condanna la nuova legge israeliana che conferma l’espropriazione della terra palestinese

Il Patriarcato latino condanna la nuova legge israeliana che conferma l’espropriazione della terra palestinese

 

STAMPA – Una nuova legge approvata dalla Knesset, nella notte di lunedì 6 febbraio 2017, autorizza lo Stato di Israele ad appropriarsi di terreni privati ​​di palestinesi su cui gli israeliani hanno costruito senza autorizzazione nei territori palestinesi.

Il Patriarcato latino condanna fermamente questa normativa ingiusta e unilaterale che permette l’annessione de facto di terreni privati palestinesi a favore della colonizzazione israeliana. Questa legge mina la soluzione dei due stati, allontana ancor di più le speranze di pace e potrebbe arrecare gravi conseguenze.

Con profonda preoccupazione per il futuro della pace e della giustizia in Terra Santa, il Patriarcato latino chiede ai leader di prendere con determinazione decisioni a favore della pace, della giustizia e della dignità per tutti.

Foto: La costruzione del muro di separazione nella zona di Betlemme – aprile 2016 © Archivio del Patriarcato latino di Gerusalemme