Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 15 Feb 2017 in Diocesi, Notizie della diocesi

A Nazareth, dall’Austria una nuova vetrata in onore di Maria Regina dei Popoli

A Nazareth, dall’Austria una nuova vetrata in onore di Maria Regina dei Popoli

 

NAZARETH – l’11 febbraio, nel chiostro esterno della Basilica, è stata istallata una nuova immagine della Vergine Maria. Questa immagine, una vetrata, è un regalo delle diocesi austriache. Essa si aggiunge alle già numerose rappresentazioni in onore di Maria collocate sui muri del cortile.

Magna Mater Austriae. È con questo titolo che gli austriaci di Stiria e di tutto il resto del Paese, invocano Maria a Mariazell. Questo luogo di pellegrinaggio accoglie, fin dal XIII secolo, numerosissimi fedeli da tutta l’Europa centrale, che accorrono a implorare la Vergine Maria in quanto essa, grazie al monaco benedettino Magno, ha favorito l’evangelizzazione di tutta la regione.

La Vergine, raffigurata con una semplice statua di tiglio, vi è stata coronata e rivestita di un manto regale

La vetrata offerta al Santuario di Nazareth è opera dell’artista di Salisburgo Johann Weyringer. Vi si riconosce l’immagine di Maria Bambina di Mariazell, incisa e dipinta su vetro nello stile barocco della basilica austriaca.

Per sottolineare la sua inaugurazione, i giovani cattolici di Stiria e della diocesi di Salisburgo hanno accompagnato i loro vescovi, mons. Wilhelm Krautwalsch e mons. Franz Lackner ofm, e hanno partecipato alla messa concelebrata da mons. Giuseppe Lazzarotto, nunzio apostolico in Israele, da mons. George Bacouni, arcivescovo melchita di Haifa, mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, vicario patriarcale latino per Israele e dal reverendo padre Dobromir Jaszstal ofm, vicario custodiale di Terra Santa.

Durante la celebrazione, l’arcivescovo di Salisburgo ha ricordato come, per cristiani del mondo intero, Nazareth sia: “il luogo della sorgente della nostra fede e Maria, con la sua volontà e il suo desiderio di obbedire a Dio, un esempio per tutti”.

Quest’opera in vetro si aggiunge alle numerose raffigurazioni della Vergine che già ornano i muri del santuario. Gruppi da tutto il mondo, hanno voluto, come l’Austria, ringraziare Maria per il suo SÌ e offrire una immagine che ricordi un santuario del loro paese o un particolare legame della Vergine con la loro nazione. I fedeli del mondo intero che vengono a pregare nella Basilica, cercano volentieri l’immagine o le immagini provenienti dal loro paese e, in questo modo, rendono grazie alla Regina di tutti i popoli

Cecile Klos

P1440904.JPGP1440894.JPGP1440910.JPGP1440918.JPGP1440938.JPGP1440967.JPGP1440981.JPGP1450024.JPGP1450026.JPGP1450030.JPGP1450033.JPGP1450040.JPGP1450042.JPGP1450043.JPGP1450044.JPGP1450063.JPG