Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 25 Feb 2017 in Diocesi, Notizie della diocesi, Slide

Mons. Shomali, nuovo Vicario patriarcale in Giordania, accolto con la messa ad Amman   

Mons. Shomali, nuovo Vicario patriarcale in Giordania, accolto con la messa ad Amman  

 

SWEIFIEH – Venerdì 24 febbraio 2017, con la celebrazione della messa, mons. Shomali è entrato solennemente nel suo nuovo incarico di Vicario Episcopale del Patriarcato latino di Gerusalemme per la Giordania. Alla celebrazione, nella chiesa Maria di Nazareth di Sweifieh, a ovest di Amman, hanno assistito l’Amministratore Apostolico, mons. Pierbattista Pizzaballa, il Patriarca Emerito di Gerusalemme, mons. Fouad Twal e i vescovi mons. Maroun Lahham, mons. Salim Sayegh e mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo.

All’omelia, davanti a numerosissimi sacerdoti, religiosi e fedeli, mons. Shomali ha ringraziato il suo predecessore, mons. Maroun Lahham, per i cinque ultimi anni come Vicario Patriarcale per la Giordania. Mons. Shomali ha paticolarmente sottolineato le “tre missioni” cui sono chiamati i vescovi e i sacerdoti: l’Evangelizzazione, la Santificazione mediante i sette sacramenti e la Pastorale come servizio di carità e di compassione verso le persone e le famiglie. Citando san Paolo, ha ricordato che la Chiesa forma il il corpo di Cristo, un solo corpo, di cui Cristo è il capo e i fedeli le membra, per una comunità indivisibile nella quale si trovano le famiglie, le fraternità, le comunità, gli scouts e tutte le associazioni che operano per il bene della Chiesa. Mons. Shomali ha anche rivolto un invito a una più stretta collaborazione e a una comunione sempre più grande con le altre Chiese, ortodosse, armene ed evangeliche, sottolineando la necessità di lavorare insieme, su scala locale. Infine, il nuovo Vicario patriarcale per la Giordania ha sottolineato che cristiani e musulmani, quando vivono armoniosamente, contribuiscono a costruire una città umana più giusta per i suoi cittadini, nella attesa della venuta del Regno dei Cieli. Concludendo l’omelia, il Vescovo ha ancora invitato i fedeli a pregare specialmente per la pace in Palestina, in Siria, in Iraq oltre che per la prosperità della Giordania.

Remy Brun

foto: abouna.org

16804502_1340312409325155_3500584096177775653_o.jpg16819313_1340332135989849_5263203827102223352_o.jpg16825982_1340331965989866_4758916802967279300_o.jpg16835934_1340331895989873_8443835501796946262_o.jpg16903229_1340331879323208_8749340780360197564_o.jpg16819458_1340331602656569_272442521501376540_o.jpg16836508_1340331589323237_7392561455465367628_o.jpg16825747_1340331492656580_1102485666364796367_o.jpg16903252_1340313025991760_1402331667923327616_o.jpg16836479_1340312875991775_7982730217655707696_o.jpg16903548_1340312205991842_7916336608760355708_o.jpg16904604_1340312199325176_2314002176092190766_o.jpg16903238_1340311845991878_2472865825982136648_o.jpg16819250_1340311799325216_1005878124492982411_o.jpg