Pages Menu
Categories Menu

Pubblicato il 3 Mar 2017 in Diocesi, Notizie dalle parrocchie, Notizie della diocesi, Sacramenti, voti, ordinazioni, Slide, Vita liturgica

Un centinaio di bambini della parrocchia di Nazareth ha ricevuto il Sacramento della Confermazione

Un centinaio di bambini della parrocchia di Nazareth ha ricevuto il Sacramento della Confermazione

NAZARETH – Sabato 24 e domenica 25 febbraio, un centinaio di bambini della parrocchia della Annunciazione di Nazareth hanno ricevuto il Sacramento della Confermazione dalle mani del vescovo mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, a compimento di tre mesi di accurata preparazione.

In tutto 92 bambini tra i 10 e i 12 anni sono stati confermati a Nazareth, con due distinte cerimonie, sabato 24 e domenica 25 febbraio. Il motivo della divisione in due gruppi, ragazzi e ragazze, è stato quello del miglior svolgimento della celebrazione. Dopo tre mesi di intensa preparazione, i giovani si sono presentati ai piedi dell’altare per ricevere il Sacramento della Confermazione dalle mani del vescovo di Nazareth.

Il catechismo ha visto un incontro settimanale, nel pomeriggio dei mercoledì, in cui per un’ora e mezzo, tre suore rel Rosario, una suora francescana e una di san Giuseppe, hanno insegnato con impegno e amore, con modi adatti ai giovani, il messaggio del Vangelo e gli insegnamenti della Chiesa cattolica.

Le due celebrazioni sono state presiedute da mons. Giacinto-Boulos Marcuzzo, vicario patriarcale in Israele. Accanto a lui mons. Kamal Bathish, vicario patriarcale emerito, padre Amjad Sabbara, ofm, parroco della parrocchia della Annunciazione e padre Zaher Aboud, ofm.

All’omelia, mons. Marcuzzo non ha mancato di esporre il significato del Sacramento della Confermazionee ha invitato i bambini a “essere testimoni di Gesù Cristo nella loro vita, a scuola, sulla strada e in casa, a essere sempre aperti agli altri”. Egli ha anche spiegato ai cresimandi perchè e come il Sacro Crisma sia stato consacrato nella celebrazione del Giovedì Santo.

Al termine delle celebrazioni, i cresimati si sono ritrovati in famiglia per un momento di festa.

Foto dal nostro corrispondente a Nazareth

P1450389.JPGP1450386.JPGP1450392.JPGP1450394.JPGP1450395.JPGP1450403.JPGP1450435.JPGP1450439.JPGP1450466.JPGP1450511.JPGP1450513.JPG